Guida genPS3ISO_GUI (Aldo Vargas) & Cobra genPS3ISO

Scarica il Pack pronto da Mega.co.nz

(è parte dei PS3 Tool’s ma qui è autonomo)

Una volta scaricato:

Eseguilo usando l’opzione “Esegui come Amministratore”

dal menù contestuale selezionato l’eseguibile!

Si aprirà la genPS3ISO_GUI per pilotare genPS3ISO v. 2.4

Le opzioni per la creazione/verifica ecc. via files .IRD

non saranno trattate in questa “Guida Rapida”

Le 3 opzioni spuntabili:

Save As – Permette quando andrete a creare una ISO partendo dalla cartella JB Rip del vostro Backup su Hard-Disk di specificare ogni volta “dove” salvarla.

Split ISO – Questa opzione è per chi usa le ISO su modifiche PS3 con Custom firmware COBRA7 o comunque in generale usufruibili anche su periferiche formattate FAT32 che con il limite dei 4 Gigabyte massimi per file, impongono di avere le ISO spezzettate in blocchi di 4 Gigabyte!

Show ISO – Con questa opzione una volta creata la ISO del backup di partenza, aprirà “Esplora Risorse” di Windows visualizzando la cartella o l’Hard-Disk in cui è stata creata.

Una volta settata correttamente la GUI, il Software farà quel che gli avete detto di fare tutte le volte che successivamente andrete a creare nuove ISO partendo direttamente dalla cartella JB Rip con il vostro Backup PS3.

Impostando il Software cosi come è configurato il mio (vedi spunte nelle immagini esplicative a inizio guida), cliccando su Make ISO… verrà creata la ISO per modifiche ODE e quindi utilizzabili su partizioni NTFS nella stessa cartella in cui era il JB Rip di partenza, esattamente come avvenuto quando ho eseguito l’operazione durante la stesura di questa guida.

N.B. L’opzione “Save As…” invece va usata diversamente, dovrete lanciare la GUI, quindi mettere la spunta e trascinare nella finestra del Software la cartella del Backup in formato JB Rip, o cliccando sul disco al centro della GUI, guidare il Software fino alla cartella contenente il Backup in formato JB Rip, e una volta selezionato il Backup dare l’OK!

– La GUI ricorda solo il settaggio se deve o meno spezzettare la ISO in blocchi da 4 Gigabyte! –

————————————————————

Per rimuovere la voce dal menù contestuale:

Quindi:

e infine:

Questo vi tornerà utile se ad esempio volete spostare la cartella con il Software, per ripristinare la voce nel menù contestuale e far si che quando lancerete il Software Windows rediriga la richiesta alla nuova locazione corretta, vi basterà lanciare usando l’opzione “Esegui come Amministratore” la GUI e impostare come volete proceda nella generazione della ISO.