Innanzitutto scaricare il Pack  dal Sito Ufficiale -> Link
E il Pack coi 3 file da unire a quelli ufficiali una volta scaricati -> Link

Una volta scaricati vanno uniti, mettendo sia il Pack con il filesystem 14719 per la Buil d0.295 nella cartella del Pack con tutti i file per la creazione delle NAND DevKit, dove poi vanno copiati anche i 3 file del Pack correttivo, e andrà usato il GUI-Launcher “RGBuilder Launcher Csharp.exe” al posto di quello ufficiale, che potrete tranquillamente cancellare.

Per iniziare va detto che una DevKit per funzionare correttamente deve avere un Hard-Disk interno, e su questo va copiata via FTP, Rete Samba o File-Manager ecc. la cartella “hdd-filesystems” contenuta nel Pack una volta scaricato e scompattato, rinominandolo in “filesystems” una volta che è sull’Hard-Disk.

In questa ultima versione c’è un sistema dinamico per la gestione del tutto anche in mancanza della cartella sopra su Hard-Disk, oltre che un nuovo possibile settaggio per inibire i DNS del Live cosi come fa l’opzione “Safe-live” con Dashlaunch, oltre ad altre funzioni come l’accessibilità via XBOX360 Neighborhood anche delle periferiche USB e la possibilità di impostare come predefinito a scelta l’avvio della Dashboard normale o della DevKit GUI.

Inoltre oltre la schermata di errore personalizzata, c’è un sistema dinamico di avvio in modalità minimale quando viene avviata la console una volta flash’ata con NAND DevKit senza però aver messo la cartella “filesystems” sull’Hard-Disk o senza l’Hard-Disk connesso alla console.

Va copiata nella cartella del Software una volta scompattata una copia pulita della NAND originale, rinominata in “nand.bin” e una volta lanciato il Launcher “RGBuilder Launcher Csharp.exe” va copia/incollata la CPUKEY (Selezionando per intero la CPUKEY senza spazi ecc.) come indicato in immagine sopra, va settato sempre come in figura RGH o RGH2.0 nel caso di JTAG CoolRunner selezionando a seconda della propria console RGH / RGH2 oppure selezionando  JTAG nel caso si abbia una JTAG normale con scheda madre Xenon, unico modello per ora compatibile e come versione l’ultima disponibile al momento, la 14719.

Quindi va cliccato “RGBuilder” come in figura per avviare la creazione automatizzata della NAND DevKit e il gioco è fatto, partirà una procedura completamente automatizzata che terminerà con l’avvenuta creazione della NAND DevKit da flash’are sulla vostra console, col metodo che preferite.

Nella cartella del Software ci sarà un file “Image.14719-dev.bin”, questa è la NAND della console pronta per esser scritta, se usate NAND Flasher 360 basterà andare su “Write NAND/Flash” e guidare il software fino al percorso in cui si trova il file cosi comè, che sia una pennetta USB FAT32 o il disco della console dove lo si è messo via FTP o rete Samba ecc. è indifferente, una volta terminata la scrittura come da guida specifica cliccare su “Shutdown” e alla riaccensione la console sarà un DevKit con Kernel 14719.

Se si vuole usare Xell-Reloaded andrà rinominato come sempre in “nandflash.bin” e unito a “xenon.elf” ultima revisione.

N.B. Per ora è compatibile questo sistema con le XBOX360 Slim, le FALCON/OPUS, le Zephyr e le Jasper 16 Megabyte, mentre non è compatibile con le BigBlock come le Jasper 256/512.

E anche compatibile con le normali JTAG SMC unicamente con scheda madre Xenon.

Inoltre con NAND DevKit i normali Profili delle console Retail non sono utilizzabili, andrà creato un Profilo DevKit apposito e quindi anche i salvataggi precedenti non saranno utilizzabili se non tornando alla NAND Retail, con Fusion sono utilizzabili entrambi i tipi di Profilo ma una volta utilizzati in Fusion risulteranno corrotti nelle rispettive controparti sia DevKit che  Retail.. un po di Caos insomma…

N.B. 2 Con l’ultima relase di Dashlaunch, ovvero la 2.x e successive è ora possibile lanciando il default.xex ottenere molte informazioni, un accesso FTP a tutte le periferiche comprese le interne e le USB alla pari dell’accesso offerto prima solo avviando la FreeStyle, e nella paginata dove è presente tra le altre l’opzione per abilitare/disabilitare temporaneamente Dashlaunch dalla memoria, disinstallarlo ecc. e nella opzione vuota, la seconda partendo dall’alto è ora possibile rallentare/velocizzare le ventole ecc. e qui vengono date informazioni specifiche sulla vostra console, tra cui “Modello scheda madre” se è RGH o RGH2.0 & Kernel ecc.