Visto le molte mail che ricevo riguardo le modifiche su XBOX360 ho deciso di fare il punto della situazione, specie riguardo quali lettori al momento sono coperti dalla disponibilità di un firmware iXtremeLT+ con supporto al nuovo formato XGD3 e quali (purtroppo ancora per qualche tempo, si spero pachi giorni ma non ci sono news concrete a riguardo per ora) non ancora è possibile modificare con un firmware che supporti LT MAX, ovvero il supporto allo standard XGD3 anche per le copie.

Stiamo parlando dei lettori Hitachi, tutti i lettori sono più o meno coperti al momento, tranne gli Hitachi delle XBOX360 modello vecchio (non Slim) e quelli delle Slim, che seppur molto poco diffusi son capitati a qualcuno che coriacemente si ostina a non desistere cambiando semplicemente la console!

Se per i lettori Hitachi è ormai questione di pochi giorni, al più settimane, per gli Hitachi montati sulle Slim non c’è proprio una data, e con il fatto che sulle ultime XBOX360 Slim prodotte (data sul retro a riferimento) da Agosto 2011 in avanti è via-via sempre più concreta la possibilità di trovare un lettore del nuovo tipo DG-16D5S al momento immodificabile, è facile intuire che il prossimo lettore messo sotto sarà questo piuttosto che l’Hitachi talmente poco diffuso da non entrare nel contesto (con tutto il dispiacere ovviamente per chi è stato sfortunato e lo ha trovato, magari acquistando una console dall’estero).

Per chi è interessato all’acquisto di una XBOX360 Slim “questo è il momento” ci sono ottime offerte negli Ipermercati, da Mediaworld 179€ per la Slim con disco fisso da 250 Giga, e via di questo passo!

Chi tardi arriva però rischia di trovare a bordo un DG-16D5S e quindi di rimanere per mesi senza una qualsiasi modifica (se non con una discreta spesa per cambiar lettore qualora si appuri che tramite uno Spoofing o altro si possa fare il boot da copia di backup).

Come scritto qualche giorno addietro, anche nella scena PS3 si sta muovendo qualcosa, c’è forte fermento per via che finalmente è stato trovato un metodo di estrazione delle Master Key, le chiavi cryptate per decriptare in cascata, combinate con altre chiavi interne ai giochi, e alla singola console gli eseguibili dei giochi nativi 3.6X o superiori, cosa che inficiava ad oggi la possibilità di lanciarli sulle modifiche Custom Firmware basate su System 3.41 (con Key USB) o 3.55 (senza bisogno della key USB).

Ora, chi ha una modifica e ha pazientato, deve solo attendere che vengano diffusi gli eBoot.bin dei giochi recenti a cui vogliono poter giocare da copie di Backup e sostituire gli eBoot.bin originali cryptati con le controparti de-cryptate e modificate assieme al file Param.sfo con le opportune informazioni modificate in modo da farlo lavorare su un firmware 3.55 invece del (ad esempio) 3.72.

Altre voci che si inseguono, tra un fake e l’altro immancabili, è l’imminenza di un rilascio di un Custom Firmware a base 3.72, da parte di DemonHades che un giorno pubblica filmati e screenshot, e l’altro annuncia di voler abbandonare la scena PS3. Quando si sarà tolto la banana dallo ;) (ci siam capiti) vedremo se è tutto fumo, o c’è l’arrosto!

Per ora come dettto in questo post, è il momento di acquistare una XBOX360 dove fanno la migliore offerta, e nel caso una PS3 Slim penultimo modello (quelle da 120/250 perfette, da 160/320 meno recenti, vecchi bundle ecc. insomma) che nascono con firmware inferiori al 3.50, e quelle da 120/250 addirittura con il System firmware 3.40 nativo.

Questo perchè (parlo delle PS3) non è possibile fare un downgrade senza rischi sotto la versione del System con cui viene commercializzata la singola console! Mentre per le XBOX360 Slim, è ancora più semplice, comprate ora perchè il prezzo è ottimo e siete sicuri che se vorrete modificarla potrete farlo ;).

Aggiornamento masterizzazione XGD3 : Dopo aver sperimentato un gran numero di masterizzazioni fallite (giusto nel cambio layer in fase di Verifica post-masterizzazione) ho deciso di studiare la cosa e cercare una soluzione.

L’ho trovata nell’installazione del ElbyCDIO come gestore I/O al posto del SPTI Microsft, questo ha reso la masterizzazione molto più stabile e ridotto a zero le masterizzazioni non a buon fine.

Come prima cosa installare il gestore Unità Virtuali (emula un lettore partendo dalla semplice ISO) gratuito scaricabile qui:  Virtual Clone Drive

Quindi installarlo, dando l’ok all’installazione del Driver ElbyCDIO (se si ha Vista o Windows 7 andrà dato l’ok anche alla richiesta dei privilegi amministrativi)  e andare a settare una volta finito, in ImgBurn:

Riavviare il PC e fare una nuova masterizzazione, nei miei masterizzatori ha reso più fluido il processo di masterizzazione, evitando errori in fase di Verifica o peggio in fase di scrittura, e contando che io uso supporti di Qualità normale (non i Verbatim insomma) con appunto i Verbatim, come consigliato da C4Eva la cosa dovrebbe essere ancora più evidente.

Come settaggi, io setto solo l’ O.P.C. prima della masterizzazione e masterizzo i supporti 8X a 4X (la velocità minima possibile), e come features del Liteon, tengo attivo solo SmartBurn, disabilitando come di Default tutte le altre funzioni come HyperTuning, Online HiperTuning ecc.

Spero di esser stato utile a chi sta incontrando problemi!

ATTENZIONE : Come avevo personalmente notato, un errore di battitura nel firmware Burner Max (di tutti i modelli LiteON interessati) i Verbatim 8X sono stati erroneamente identificati come MKM-0a3 invece del corretto MKM-003.

A causa di questo errore i Verbatim non vengono quindi riconosciuti correttamente e la masterizzazione fallisce inevitabilmente nella Verifica (a meno di attivare le funzioni automatizzate però purtroppo presenti solo sui modelli di fascia alta).

Ho approntato una guida per risolvere da soli il problema :

Guida correzione Verbatim MKM-003

Pack dei Burner Max corretti per Verbatim MKM-003 : Link Multiupload

Pack Tool per procedere al flashing : Tool LiteON

————————————————————————————————————————

Agg. 03 Novembre 2011 :

Firmware iXtremeLT+2.0 per Hitachi “PHAT” entrato in fase di test, presto quindi si avrà un rilascio e il servizio di modifica sarà disponibile anche per le console con a bordo i vari modelli di Hitachi, appena rilasciato il Pack con i firmware per i modelli delle PHAT C4Eva ha fatto sapere che si dedicherà anche alla soluzione per i modelli presenti, seppur in numero ridotto, sui modelli di XBOX360 Slim e al momento senza una soluzione per poter leggere i Backup.

Fonte: c4evaspeaks.com